Blog Messaggi

Quando la MONOTONIA prende il posto della ROUTINE

5 de Giugno 2020

Quando la MONOTONIA prende il posto della ROUTINE

La vita di chi seve Dio, sia Pastore, Collaboratore, Evangelista o Membro della Chiesa, è basata sulla routine perché viviamo all’interno di parametri di una condotta da Egli stabilita nella Sua Parola.

Ma, questa routine porta con sé ogni giorno le novità della fede, perché:

“…come Cristo è risuscitato dai morti per la gloria del Padre, così anche noi similmente camminiamo in novità di vita.” Romani 6:4

Tuttavia, abbiamo visto servi “stanchi” di servire il Signore Gesù, alcuni dopo vari anni di servizio, altri dopo poco tempo, ma la “stanchezza” li vinse, perché? Perché lasciarono entrare la monotonia nella loro ROUTINE.

Questo fu uno dei grandi errori che i sacerdoti commisero nel passato, perché il loro servizio al Dio Vivente, nel Tempio, era una routine, tuttavia, fin quando questo fu realizzato con piacere, v’erano Santità e Timore, e, con ciò, dedizione.

Quando iniziarono a vederlo come una cosa monotona, fu allora che la negligenza prese il sopravvento e tutto, per loro, diventò banale, portandoli alla corruzione spirituale.

La routine è positiva per il servo di Dio, perché, con il passare del tempo, lo stesso si perfeziona nell’Opera che realizza per il suo Signore, per il suo essere applicato, dedicato, rispettoso, per il vivere nella Santità e, principalmente, per il suo essere RIVOLTATO e non accettare di vedere il tempo passare e non offrire a Dio, oggi, un maggiore servizio eccellente rispetto a ieri.

In questo modo il servo si sta proteggendo dalle astuzie del diavolo che “va attorno come un leone ruggente cercando chi possa divorare.” (1 Pietro 5:8)

La monotonia è ovviamente l’opposto! Questa rende il servo sciatto, accomodato verso chiunque e in ciò che fa per Dio, perché pensa di sapere già come fare non aver nulla da migliorare. Questo diventa un MORMORATORE!

Vediamo la creazione di Dio: ogni giorno il sole sorge e tramonta, è la ROUTINE stabilita, ma non tutti i giorni la temperatura è la stessa, il vento non soffia sempre con la stessa forza e nemmeno nella stessa direzione, etc… così è, nemmeno nella creazione c’è posto per la monotonia.

P.S. Nemmeno il diavolo, il nostro avversario, vive nella monotonia, perché lo stesso Signore Gesù ci insegnò, in Matteo 12, che il diavolo cambia costantemente la sua strategia contro i cristiani.

Ah, ma non illuderti, lui ha una routine che è girare intorno a quelli che vivono nella monotonia per divorarli.

Vescovo Carlos
Portugal


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.